RSS feed RSS feed   Facebook Facebook   Twitter Twitter    
Bellezza e salute
Consulenze
Convenzioni
Corsi
Donna e femmina
Ecologia e ambiente
Formazione
Informazione pubblictaria
Lavoro
Le tue segnalazioni
Lex
Moda e modi
News
Oroscopo
Parlano i lettori
Passaparola
Aforismi d'oro
Aforismi per Amore
Aforismi per Tempo
Diciamo la verità
Fammi ridere un po'
Fermati un attimo
Il linguaggio dei fiori
Parla con lei
Pollice rosa
Proposte
Sorridi con me
Un uomo,una donna
Solidarietà
Viaggi / Accomodation
PASSAPAROLA
Invia ad un amica/o
I corteggiatori di Cristina Obber
Un esercito. I tre dogmi del 35-55enne sposato.
Là fuori c’è un esercito di 35-55enni generalmente sposati pronti ad inondare il vostro ego con un approccio monotematico basato sostanzialmente su tre dogmi.

a) dimostrare stupore quando lei ti dice l’età. Toglierne dieci rimarcando l’interrogativo “Veramente?''.
b) Dichiarare che con la propria moglie si è stretto un patto di convivenza pacifica per amore dei figli e che ognuno fa la propria vita con il benestare dell’altro.
c) Confessarsi affascinato dalla di lei personalità insistendo sull’importanza di aver trovato un’amica intelligente con cui confidarsi.

Nel 99,9% dei casi, se l’approccio segue quest’ordine, l’unico fine è scopare.
Avendo passato i trent’anni, questo esercito è in grado di frenare il testosterone. Nessuna fretta dunque per l’interlocutore, che anzi pregusta la sua conquista come un cacciatore che si aggira lento nel bosco, respirandone odori e rumori, serafico ma determinato a raggiungere il suo obiettivo: una cena con gli amici dove la selvaggina stracotta verrà esposta al centro della tavola. Ecco che il corteggiamento intaserà il vostro telefonino di messaggistica poetica, pseudo-filosofica, divertente, timida a volte, perché ci  piace sentire l’uomo insicuro e confuso dal nostro irresistibile fascino.

Se l’approccio è avvenuto in facebook, si sprecheranno le dediche di canzoni e frammenti di film gentilmente offerte da youtube. Dediche eslcusive,  spedite a tarda notte, solo per voi.
Si freme all’idea di togliere il sonno ad un uomo, a sentirsi unica, come nessun’altra eccetera eccetera.

L’esercito lo sa. E sa anche molto bene come eclissarsi dopo avervi masticate e deglutite. Avrà investito ben poco di se stesso mentre voi avrete dato tutto,  perché l’anima non riesce a star rinchiusa in uno stanzino, deve sempre metterci il naso ed erigere le fondamenta di qualche castello in aria.

E se rivendicherete qualche diritto, inoltrando loro i messaggini ricevuti solo un paio di mesi prima per chiedere spiegazioni di tanta contraddizione, di tante chiamate senza risposta, questo esercito di cacasotto vi defecherà insieme alle altre, perché di unico ha solo il numero di telefono nr. 2, quello che risulterà occupato o non raggiungibile, e che l’adorata moglie non conosce.
 
=======================================
 
io non ci sto: per una tv libera dagli stereotipi
Pubblicità Condizioni di uso Credits
Il presente sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità del materiale. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001